Racconti in valigia: “Vorrei che il mio blog fosse utile, non famoso”

Il Panda oggi si prepara al weekend intervistando una ragazza che ama viaggiare con lo zaino in spalla, una “backpacker” in gergo tecnico. Oltre ad essere una viaggiatrice, Arianna è anche autrice del blog  La ragazza con la valigia dove racconta dei suoi viaggi, aiuta ed ispira i suoi lettori.

Ecco a voi la sua intervista:

Parlami un po’ di te e del tuo blog

Sono Arianna, una nomade stanziale, ovvero una che ogni tanto prende e se ne va. Negli ultimi anni sono stata lontana da casa per circa 3-4 mesi all’anno. Posso farlo perché lavoro freelance: posso lavorare dove voglio, mi basta solo la connessione internet. Poter viaggiare più a lungo è il motivo principale per cui ho lasciato il lavoro da dipendente, limitare viaggi e vacanze a quattro settimane all’anno non mi bastava più.

Ho aperto il travel blog La Ragazza con la Valigia quasi dieci anni fa ed è rimasto sempre una passione, mi guadagno da vivere facendo altro. Questo mi permette una libertà totale: scrivo quando voglio, se voglio e sugli argomenti che scelgo io. Il motto della Ragazza con la Valigia è “Non mi interessa che questo blog sia famoso, vorrei che questo blog fosse utile”. Parlo dei viaggi che ho fatto e che vorrei fare e dò consigli a chi vuole fare esperienze simili alle mie ma senza cercare di venderle come cose che devono assolutamente fare nella vita. Non c’è pianificazione editoriale, strategia SEO o social. Il blog

riflette molto il mio carattere: sono una persona timida e non mi piace apparire (infatti la mia prima foto sul blog è apparsa dopo otto anni e solo perché me l’hanno chiesta i lettori!), inoltre sono curiosa e mi annoio facilmente, ho bisogno di nuovi stimoli e allo stesso modo gli argomenti del blog variano continuamente. Viaggio ancora da sola e low cost, quasi sempre, ma il mio modo di viaggiare è cambiato molto negli anni e di pari passo è cambiato anche il blog. Ad esempio ultimamente ho scritto articoli per promuovere i viaggi con i mezzi pubblici anziché in auto.

Quando è nata la tua passione per i viaggi?

Credo sia nata con me. Già da piccola amavo camminare, mia madre mi racconta che non mi stancavo mai. Quando ho aperto il mio primo libro di inglese alle scuole medie ho sognato di andare a vivere all’estero, sogno che ho realizzato nel 2008 quando mi sono trasferita in Irlanda (ci sono rimasta fino al 2016). A 14 anni ho fatto domanda per una borsa di studio in Nuova Zelanda, purtroppo non ho passato le selezioni. A 18 ho preso il mio primo aereo da sola, destinazione Londra.

Raccontami di un’esperienza che ti è rimasta impressa

Aneddoti di viaggio ne ho tanti, forse il più divertente è quella volta che in Cina sono finita in un ostello che non aveva i permessi per ospitare stranieri e ho passato la notte in bianco terrorizzata all’idea che arrivasse la polizia. Un’altra volta a Salisburgo ero l’unica ospite dell’ostello e ho passato la notte da sola (il personale se ne andava alle 18) in questo edificio in cima a un colle senza luci intorno, un’esperienza da brivido. Con la luce del giorno però era un posto incantevole.

Qual è il tuo sogno nel cassetto in quanto a viaggi?

Ne ho due. Uno è il viaggio lungo, sei mesi o più. L’altro è un viaggio a piedi. Cammino tanto, ma solo in giornata; gli spostamenti avvengono sempre in treno o in autobus. Vorrei provare l’esperienza di spostarmi solo a piedi, portando sempre con me tutto quello che mi serve. Da un po’ di tempo mi stuzzica anche l’idea del cicloturismo, il che è buffo perché dopo aver usato la bici come mezzo di trasporto per tutti gli anni del liceo e dell’università avevo giurato che non l’avrei mai più presa in mano.

 

Ricordiamo che le foto che avete visto sono tratte dalla sua pagina Facebook!

Ringraziamo Arianna per la sua disponibilità e per averci raccontato di lei e della sue bellissime esperienze.

Se volete maggiori informazioni su questo argomento o volete mettervi in contatto con Arianna,  vi lasciamo il link al suo sito  qui  

Sei un viaggiatore? Vuoi vivere le le stesse esperienze di Arianna?

Visita il sito!

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura?

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up