Racconti in valigia: Viaggiare tra scoperte ed emozioni

Oggi iniziamo la settimana con un viaggio interessante, quello di Simona. Siamo infatti entrati in contatto con l’autrice del blog Gattosandro viaggiatore  che racconta delle sue esperienze in giro per il mondo

Ecco per voi le sue parole:

Parlami un po’ di te e del tuo blog

Mi chiamo Simona e lavoro in un cinema della mia città, Torino. Sono sempre stata una persona forte ma un po’ insicura, con mille passioni e un forte senso di responsabilità che mi ha sempre fatto mettere da parte i miei desideri in favore di lavori stabili e sicuri che mi assicurassero l’indipendenza economica. Ho comprato casa e sono andata a vivere da sola da molto giovane, ho sempre fatto affidamento sulle mie forze e questo probabilmente ha limitato i miei progetti di allora ma ha rafforzato il mio carattere (sono testarda e mi abbatto difficilmente) e di certo non ha limitato i miei sogni.

 Il mio primo viaggio all’estero è stato un po’ una folgorazione, ho capito di aver trovato quello che volevo fare davvero. Il viaggio rappresenta l’insieme di tutte le mie passioni (per la storia, l’arte, la geografia), le appaga e le alimenta. Vedere posti nuovi mi emoziona, mi mette alla prova.

Viaggiare mi ha aperto la mente, mi ha fatta uscire dal guscio, mi ha dato coraggio e mi ha fatto crescere. Non c’è niente di più bello e appagante, per me, di immergermi in culture diverse, provarle a capirle, e avere la consapevolezza di tornare a casa ogni volta un po’ cambiata, in meglio.

Ho aperto il blog per gioco dieci anni fa, alla vigilia del mio primo viaggio in Giappone. Volevo documentare le mie ricerche e le mie esperienze, perché all’epoca non era facile trovare molte informazioni in rete e oltre ad essere già appassionata ai viaggi ho scoperto che mi piaceva moltissimo la pianificazione e l’organizzazione. Il viaggio per me ha inizio appena decido la meta. Lo studio dell’itinerario, delle tappe, scoprire cosa c’è da vedere e cercare di capire come arrivarci… sono cose che adoro fare e che faccio volentieri per chiunque ne abbia bisogno.

Il mio blog si chiama Gattosandro Viaggiatore. Ebbene sì, ho un gatto che si chiama Sandro e ho chiamato il blog col suo nome. Non prendermi sul serio è una mia caratteristica, e questo nome buffo mi piace.

 

Come è nata la tua passione per i viaggi?

Più o meno venti anni fa ho preso per la prima volta un aereo e sono andata in Egitto. Quando ho visto la barriera corallina sono rimasta a bocca aperta, me ne sono innamorata, e non sapevo nemmeno nuotare, ho imparato lì, nel Mar Rosso. La vita da villaggio non faceva e non fa per me, l’Egitto è stato il mio primo amore e dopo quella volta ci sono tornata diverse volte perché volevo visitarlo tutto, e l’ho fatto. Mi sono anche iscritta a un corso di arabo, perché volevo poter comunicare un minimo con le persone, volevo essere in grado di leggere i cartelli, le scritte per le strade, e l’ho fatto.

Ho capito che volevo visitare i Paesi immergendomi nella cultura del posto, ho iniziato a pensare alle vacanze come mezzo per scoprire cose nuove e imparare tutto il possibile. Non sono tipa da spiaggia e relax, sono più da lunghe camminate e avventure.

Qualche anno fa mentre ero dall’altra parte del mondo, mia madre mi ha detto una cosa che mi ha fatto ridere perché ha racchiuso in una frase la filosofia dei miei viaggi. Le stavo raccontando al telefono di una piccola disavventura, e delle quattordici ore di treno che avevo appena fatto per raggiungere quello che per me era il paradiso, e lei mi ha detto “Solo tu puoi fare un viaggio del genere e chiamarla vacanza”.

Ed esserne felice, aggiungo.

 

Qual è secondo te il Paese più interessante da vedere e perché?

Ci sono ancora tantissimi posti in cui non sono ancora stata, probabilmente il Paese più interessante non l’ho ancora conosciuto.

Per la mia esperienza però posso dire che fin’ora il Paese più interessante è la Cina. Ne ho visitato una buona parte in tre lunghi viaggi, ne ho in programma un altro nelle regioni che ancora non conosco e posso dire che è sempre una sfida che mi regala emozioni immense.

La Cina va vissuta senza pregiudizi, come tutti i Paesi certo, ma in Cina lo shock culturale è una componente che non va sottovalutata. Ogni regione ha bellezze naturali e città antiche splendide, ma ha anche usi e costumi diversi, cibo e persone diverse, contraddizioni che lasciano perplessi. Ci sono città futuristiche e paesi fermi a mille anni fa.

È una scoperta continua ed è uno di quei posti in cui bisogna avere davvero la capacità di adattarsi e il giusto atteggiamento. Non è un posto adatto a tutti, ma credo che sia il posto adatto a me.

Come vedi il tuo futuro?

Che domanda difficile. Il mio futuro non lo vedo, lo immagino. Spero di poter continuare a viaggiare, vorrei avere una situazione economica stabile e vorrei poter mollare tutto e girare il mondo. Sinceramente sono felice di quello che ho fatto fin’ora e di quello che farò a breve, ma non faccio progetti a lungo termine perché preferisco vivere al meglio il presente.

In un futuro più lontano mi immagino come una attempata pensionata zaino in spalla (o magari con un trolley che è più consono all’età) che continua a viaggiare e a tenere un diario di bordo, con la stessa capacità di stupirsi e divertirsi.

 

Grazie Simona per averci dedicato il tuo tempo ed aver condiviso con noi le tue esperienze.

Per tutti coloro che vogliono ispirazioni per il prossimo viaggio,  o desiderano mettersi in contatto con Simona, vi lasciamo il link al suo sito  qui.

Sei un viaggiatore? Vuoi vivere le le stesse esperienze di Simona?

Visita il sito!

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura?

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up