Racconti in valigia: Valigia a prova di vacanza? Less is more

Siete anche voi in crisi con le valigie? Quelli che dovevano essere i bagagli per una breve vacanza al mare si sono trasformati in un trasloco? Non vi preoccupate, oggi il Panda ha intervistato per voi Loredana, image consultant autrice del blog La Lore, nel quale potrete trovare molti consigli sul tema del fashion. Volete scoprire quali suggerimenti ha dato in esclusiva al Panda? Leggete questa intervista!

Raccontaci qualcosa di te e del tuo lavoro;

Mi chiamo Loredana Di Capua amo i colori e creo look. Sono una donna anfora e mi occupo di Analisi della Figura e Consulenza di Immagine e analisi del guardaroba. Sono una Personal Shopper, studio “guardaroba capsula” personalizzati per occasioni d’uso specifiche e stile di vita ed esigenze della cliente.

Da oltre dieci anni lavoro nella moda per una delle boutique più importanti di Firenze. Mi occupo della scelta dei capi presenti in negozio, in veste di buyer, per finire con la proposta alla cliente finale come consulente agli acquisti.

Credo nella qualità del servizio e nella specializzazione. È per questo che ho deciso di professionalizzare la mia figura diventando una Consulente di Immagine e Personal Shopper.

Credi che la cura dell’aspetto fisico e dell’abbigliamento possa avere un impatto positivo sulle relazioni lavorative ed interpersonali?

Assolutamente si! La nostra immagine è il nostro biglietto da visita, inevitabilmente al primo sguardo diciamo qualcosa di noi. Trovo che un aspetto curato, dal beauty all’abbigliamento, sia fondamentale. Un atto di rispetto per noi stessi e nei confronti delle persone con cui interagiamo ogni giorno.

Intendo un aspetto curato anche in modo semplice e sempre in sintonia con la propria personalità: capelli in ordine, un outfit basico e soprattutto adatto alla figura, accessori passe partout andranno bene con i vari abbinamenti. Less is more!

I must da mettere in valigia per una breve vacanza al mare;

Naturalmente i costumi da bagno, se bikini, meglio abbinabili e interscambiabili fra loro, si moltiplicano gli abbinamenti e siamo sempre asciutte. Spesso i due pezzi non si asciugano con gli stessi tempi dopo il bagno e non sempre abbiamo la possibilità di cambiarci in privacy.

Un abito vestaglia, tipo kimono, elegante e femminile sopra il costume per un pranzo o un apertivo al tramonto sulla spiaggia.

La camicia bianca in lino o cotone, meglio se over, anche presa in prestito dall’armadio di lui. Sopra il costume, sugli shorts o sul pantalone alla caviglia portata sovrapposta e cinturata in vita.

E a proposito di camicie, nella mia valigia non manca mai quella di jeans. Da usare come giacchetto nelle serate con un po’ di brezza e da portare comodamente legata in vita. La adoro sugli abiti lunghi.

Non dimentico mai un abito elegante, potrebbe sempre scappar fuori una cena la lume di candela!

Le scarpe sono sempre una nota dolente perché occupano tanto spazio e dobbiamo sempre ingegnarci per metterle in valigia. Sotto le quattro/cinque paia è però difficile stare: ciabattine per il mare/doccia, sandali bassi e sandali con tacco e un paio di scarpe da ginnastica, possono essere utili per il viaggio ma anche e soprattutto per raggiungere le spiagge più isolate.

Per gli accessori: scarpe, clutch e borse, puntate sempre su colori metallici, oro e/o argento, vanno praticamente con tutto e non avrete bisogno di portarne uno per ogni outfit

Quali consigli darebbe alle nostre lettrici che desiderano sentirsi bene e mascherare i kg di troppo in merito alla scelta di un costume?

Esattamente come avviene per i vestiti, anche per i costumi vale la regola di indossare quello più adatto alla propria body shape, a prescindere che ci siano o meno chiletti da camuffare. Le figure più morbide e mediterranee come l’anfora e la clessidra, potranno ispirarsi agli anni ’50 preferendo bikini con slip a vita alta. Contenitivi dove necessario, esaltano la shilhouette ed enfatizzano il punto vita.

Molto bene anche i costumi interi, femminili e di grande tendenza. La body shape ovale, morbida e con punto vita debole li preferirà con una scollatura profonda per verticalizzare la figura, così come la donna mela. La donna rettangolo che non avrà bisogno di camuffare potrà indossare il trikini che creerà l’illusione ottica di un punto vita più accentuato. Ancora una volta, l’obiettivo è quello di verticalizzare e fare in modo di definire il punto vita per creare una figura armoniosa.

A questo argomento è dedicato un articolo sul mio blog che svela tanti altri aspetti relativi alla scelta del costume ideale.

Ringraziamo Loredana per i preziosi consigli che ci ha dato, siamo ora pronti a partire: ricordatevi che, la parola d’ordine per la prossima volta che farete le valigie è “less is more”! Pochi abiti, ma giusti, che possano essere combinati tra loro ma sopratutto che vi valorizzino.

Quindi, se volete avere maggiori informazioni su di lei, volete i suoi consigli o volete contattarla direttamente, vi lasciamo il link al suo sito qui.

Sei un viaggiatore? Vuoi vivere le stesse esperienze di Loredana?

Visita il sito!

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura?

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up