Racconti in valigia: Una coppia inseparabile nei viaggi e nella vita

Oggi abbiamo avuto il piacere di intervistare Pilar e Christian, autori del blog Amici di Valigiadove raccontano ai loro lettori delle loro esperienze di viaggio! Siete curiosi di scoprire cosa ci hanno raccontato a proposito delle loro avventure?

Ecco per voi la loro intervista!

Raccontatemi qualcosa su di voi e su come nasce il vostro blog

Siamo Pilar e Christian, coppia inseparabile nei viaggi e nella vita. Condividiamo esperienze di ogni genere e immagini di viaggio da ben 17 anni.

Pilar: sono un’eterna sognatrice, un po’ con la testa tra le nuvole, testarda quanto basta e con una passione quasi viscerale per la natura. Quando mi trovo all’interno di un bosco o sulla cima di una montagna oppure su una spiaggia (possibilmente non affollata) sono in pace con il mondo. Normalmente mi definiscono un vulcano in eruzione: non riesco a stare ferma neanche per un attimo e mi emoziono ed entusiasmo anche per le piccole cose.

Christian: sono alla continua ricerca di immagini e situazioni che mi facciano emozionare e stare bene. Non esco mai di casa senza la mia cara reflex; mi piace cogliere l’attimo e, nello stesso tempo, viverlo pienamente. Sono una persona molto riflessiva, amante della natura e cerco di trasmettere attraverso le mie foto le emozioni che vivo in quel momento, insomma il mondo visto dai miei occhi.

Il nostro blog Amici di Valigia nasce dall’unione delle nostre due grandi passioni: la scrittura e la fotografia. Io (Pilar) cerco di mettere tutta me stessa nella stesura di un articolo e accanto a informazioni utili aggiungo quel pizzico di emozione, che solo il viaggio sa trasmettermi.

Christian, invece, racconta attraverso i suoi scatti; riesce a completare così le mie parole con un tocco di colore e di magia.

Come nasce la vostra passione per i viaggi?

La nostra passione per i viaggi nasce sin da piccoli. Eravamo abituati con le nostre famiglie a fare gite fuori porta o piccoli viaggi, dove la parola d’ordine era “scoperta”.

Quando ci siamo conosciuti, abbiamo mixato le nostre esperienze fatte negli anni precedenti e il passo successivo alla “sindrome di wanderlust” è stato breve.

Ogni volta che ci rechiamo in aeroporto o in stazione oppure carichiamo i bagagli in macchina è sempre un’emozione unica e indescrivibile. Partiamo con aspettative e tanta voglia di scoperta e torniamo con un bagaglio ricco di emozioni e conoscenze che mai ci saremmo aspettati. Riusciamo a prendere e a preservare il bello e il brutto di un viaggio. Ovviamente non in tutti i luoghi visitati è stato rose e fiori, ma anche le esperienze negative ci sono servite a crescere per non commettere gli stessi errori e per capire che ci sono realtà tanto diverse dalla nostra che meritano di essere conosciute e approfondite.

Quale luogo extra-europeo vi ha maggiormente colpito?

Il viaggio in Messico è stato per noi una delle esperienze più belle della nostra vita. Luoghi incantati con un mare da favola si sono susseguiti alla forza ancestrale della civiltà Maya, che prima abitava in questi posti.

I messicani hanno sempre un sorriso da donare e sanno trasmettere passione e calore. Per le strade colorate la musica è padrona di tutto. Si canta e si balla tutti insieme.

Ogni volta che ripensiamo a quei momenti ci emozioniamo quasi con le lacrime agli occhi. Il Messico ci manca molto e ci ritorneremo presto per scoprire e conoscere luoghi che la prima volta non siamo riusciti a visitare.

Quali sono i criteri che usate per decidere se una città o luogo vale la pena di essere visto o meno?

Non abbiamo dei criteri ben precisi; seguiamo le emozioni del momento e cerchiamo di soddisfare la nostra sete di conoscenza. Ci sono dei momenti che abbiamo bisogno di staccare da tutto e tutti, quindi siamo orientati a viaggi o weekend in mezzo alla natura – anche quella più selvaggia. Poi ci sono dei momenti in cui l’unica necessità è il relax e allora via a scoprire borghi, ad assaggiare la buona cucina o a godersi il mare fuori stagione.  Non disdegniamo neanche le grandi città, dove cerchiamo di venir quanto più possibile a contatto con le popolazioni locali per conoscere il luogo da una prospettiva completamente diversa da quella meramente turistica.

Vi ricordo che le foto sono state scattate proprio da loro! 

Ringraziamo ancora Pilar e Christian per i loro racconti. Vi ricordiamo che se volete contattarli o seguirl nelle loro bellissime esperienze, potete trovare il loro blog qui

Sei un viaggiatore? Vuoi provare a viaggiare e vivere le stesse esperienze di Pilar e Christian?

Visita il sito!

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura?

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up