Racconti in valigia: Un tour enogastronomico a Vienna, e molto altro!

Andiamo alla scoperta di Vienna tramite il racconto di Francesca, ragazza appassionata di viaggi, di vino, che vive da expat  in questa città. Francesca gestisce anche un blog, Vino Servus, nel quale racconta della sua storia, delle sue passioni e di questa città. Diciamo che con Vienna non è stato proprio un colpo di fulmine, ma non vogliamo svelarvi troppi dettagli!

Siete curiosi di scoprire cosa ci ha raccontato?

Raccontaci un po’ di te e di come nasce Vino Servus.

Il mio blog nasce nel 2013, dopo essermi laureata in Pubbliche Relazioni a Vienna.

Volevo creare un progetto editoriale personale.

Avevo scritto la mia tesi di master in tedesco partendo dalla pratica. Ho lavorato per anni a delle degustazioni di vino, così ho scritto un Event Concept su come migliorare dal punto di vista della comunicazione una fiera di vini italiani che si tiene ogni anno a Vienna.

Ma non ho sviluppato l’interesse per questo argomento solo lavorando ad eventi enogastronomici in Austria e in Germania. Mio padre è viticoltore in Puglia, e il legame con la campagna e il vino me li porto con me ovunque io vada.

Così è nato il mio blog. Col passare del tempo ho anche ampliato le mie conoscenze del campo e sono diventata assaggiatrice ed esperta di vini internazionali.

© Birdiesworld

Ti sei trasferita a Vienna, come mai? Cosa ti affascina di questa città? Quali sono le principali differenze nello stile di vita tra lì e la Puglia, il tuo paese Natale? Come hai organizzato il tuo trasferimento?

Se ci penso è stato un po’ per caso, dopo la laurea di Lingue Moderne per la Comunicazione Internazionale cercavo un’esperienza all’estero e ho vinto la borsa per Vienna.

Se mi sforzo di capire perchè proprio Vienna, penso che la ragione sia nel suo nome! Basta infatti invertire le due vocali della parola Wien (Vienna in tedesco), per avere la parola Wein, vino appunto. Sarà stato il destino?

 ©  Vino Servus

Hai sperimentato un cultural shock quando sei arrivata? Quali sono le barriere/difficoltà che hai dovuto affrontare (nel caso ve ne siano state)?

Ho avuto uno shock culturale passando dalla Germania all’Austria. Non mi piaceva l’accento viennese, l’intonazione mi pareva una cantilena e il dialetto mi sembrava un po’ grezzo.

All’inizio non ero molto contenta di aver vinto una borsa per Vienna, la città poi mi sembrava fin troppo ordinata e rigida coi suoi monumenti grigi pregni di storia asburgica.

Ho imparato ad apprezzare questa città per i suoi pregi, e accettarla coi suoi difetti.

La nostra storia d’amore dura da dieci anni ormai.

Sono stata fortunata perchè quando sono arrivata conoscevo già la lingua. Le difficoltà sono arrivate con il tempo, dal master in PR in poi per esempio.  È stato difficile raggiungere una posizione lavorativa nel settore comunicazione e marketing. Se non sei madrelingua spesso si è svantaggiati in questo ambito, ma posso dire di avercela fatta.

Ho fatto una lingua gavetta lavorando nella vendita, in enoteca, nel marketing turistico. Attualmente lavoro in un’azienda di IT nel grattacielo più grande di Vienna.

©  Vino Servus

Ci consigli qualche luogo non turistico e un piatto tipico da assaggiare a Vienna?

Partiamo dal caffè, vi porto con me in una che potrebbe essere una mia giornata tipo ideale.

È difficile immaginare che ci siano posti non turistici a Vienna, ma ci sono. Per esempio adoro il Cafè Ritter di Ottakring, dove mi piace leggere il giornale mentre sorseggio un melange.

A pranzo 

Per mangiare la Schnitzel propongo Der Brandstetter, nel diciassettesimo distretto. In questo ristorante dall’aspetto forse poco curato, e molto “urig”, come direbbero i viennesi, si trovano i locali, la gente del quartiere. Il posto è appunto ancora molto “tipico”, all’interno vi sono ancora le lavagnette con i prezzi in scellini. In questo locale la birra è ancora abbastanza economica, e la Schnitzel molto buona. Il costo della vita a Vienna è salito tantissimo negli ultimi anni, qui una birra media costa ancora meno di quattro euro.

A cena 

Solitamente per visite alle taverne viennesi si consigliano gli Heuriger di Grinzig. A mio avviso i quartieri di Hernals e Ottakring, offrono realtà più piccole e quindi molto interessanti.

Vi porto dalle mia parti, verso Ottakring, a nord ovest di Vienna, che è ormai da anni uno dei distretti che frequento maggiormente.

Un posto per bere vino locale è l’Heuriger 10er Marie. Questo Heuriger, dove si beve esclusivamente vino viennese, è uno dei più antichi di Vienna ed esiste dal 1740. Lo trovo molto bello, con il suo cortile interno, in estate bisogna prenotare perchè è sempre pieno di visitatori, locali e non. Per cena gli austriaci mangiano spesso solo pane accompagnato da formaggi, salumi e Aufstrich, creme varie a base di Topfen (un formaggio fresco di latte vaccino) e strutto (Schmalz) da spalmare.

Spero che il mio tour vi sia piaciuto, vi aspetto sul blog per scoprire molto altro ancora su Vienna, e le mie esperienze enogastronomiche itineranti.

©  Vino Servus

Vi ricordiamo che le foto che vedete sono tratte proprio dal blog di Francesca! State già facendo la valigia?

Grazie  Francesca per aver condiviso con noi la tua storia e  per averci portato alla scoperta della bella Vienna e dei suoi invitatanti piatti tipici  🙂

Quindi, se volete avere maggiori informazioni su di lei, sulla città,  o volete contattarla, vi lasciamo il link al suo sito qui.

Sei un viaggiatore? Vuoi vivere le stesse esperienze di Francesca?

Visita il sito!

 

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura?

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up