Racconti in valigia: “Partire ci fa sentire bene e liberi”

Il Panda oggi si unisce ai viaggi di Serena e Rubens,  appassionati di viaggi fin da bambini. Questi ragazzi sono inoltre autori del sito Pavia viaggia, dove raccontano ai loro lettori dei loro viaggi e danno consigli e curiosità sui luoghi visitati. Siete curiosi di sapere cosa ci hanno raccontato?

Ecco per voi la loro intervista:

Raccontatemi qualcosa su di voi e su come nasce il vostro blog 

Siamo Rubens e Serena del blog Pavia Viaggia, un progetto che nasce dalla passione a 360° per il viaggio, che sia dall’altra parte del mondo o a pochi chilometri da casa non conta, l’importante è uscire, fare i primi passi, apprezzare la bellezza che ci circonda sempre spinti dalla nostra curiosità. Di ritorno da un viaggio abbiamo deciso che sarebbe stato bello poter condividere la nostra passione con altri viaggiatori, ascoltare le loro storie e scrivere le nostre. La tribù dei viaggiatori in giro per il mondo è davvero vasta e noi a modo nostro, con la nostra energia, tramite consigli e spunti, abbiamo voluto dare il nostro contributo sperando che questo possa essere fonte di ispirazione per altre persone.

Aver dato vita a questo progetto ci ha dato la possibilità inoltre di essere continuamente in viaggio con la mente.

Abbiamo alle spalle diverse esperienze di viaggi fatti in compagnia, ma è da quando abbiamo iniziato a viaggiare in solitaria che siamo riusciti a sincronizzarci al meglio con il mondo, abbattendo le paure, i diversi stereotipi e vedendo molte cose sotto un’altra luce.

Come nasce la vostra passione per i viaggi?

Sia io, Serena, che Rubens, siamo da sempre dei sognatori, sin da bambini abbiamo desiderato scoprire il mondo e una volta cresciuti abbiamo iniziato a consumare le suole delle nostre scarpe sulle strade del pianeta.

Abbiamo imparato che viaggiare non è solo visitare e fotografare ma è anche condividere, fare nuovi incontri e fare nuovi incontri ti permettere di conoscere e ovviamente crescere.

Viaggiare ci fa stare bene, partire riesce a renderci felici e farci sentire liberi. Non vogliamo essere maestri di vita ma crediamo che il viaggio sia una vera e propria terapia.

Avete dei consigli su come pianificare al meglio un itinerario?

Con gli anni e per la nostra esperienza, i consigli migliori che possiamo dare sono quelli di confrontare i diversi diari di viaggio on line, chiedere e fare domande sui forum. Contattate senza timore chi ha già vissuto l’esperienza nel luogo che volete visitare, scoprirete che tantissime persone saranno disposte ad aiutarvi. Non date troppo ascolto a tutte quelle voci, a quelle informazioni che infondono banali paure, il mondo non è per niente brutto e le persone che lo popolano non sono per forza tutte cattive.

Dovremmo imparare a fidarci di più, ovviamente in modo consapevole, non permettete alle vostre paure di bloccare la vostra voglia di viaggiare e di conoscere.

Una volta che avrete creato il vostro itinerario, non consideratelo sacro, il bello di un viaggio sta proprio nell’improvvisazione, nel cambiare i propri piani, nel raggiungere un luogo che non si era nemmeno considerato ma che ci è stato suggerito al momento.

Raccontateci del vostro viaggio extraeuropeo preferito 🙂

Siamo stati in tanti paesi e per anni abbiamo cercato di capire quale luogo ci fosse rimasto più nel cuore per poi accorgerci che a questa domanda non siamo riusciti mai a dare una risposta.

Potremmo citare il Nepal con i suoi innumerevoli stupa visti all’alba ed al tramonto, i trekking tra le maestose montagne e la gente sempre sorridente.

La sconfinata bellezza dell’Alaska con i suoi paesaggi verdi ed immensi, gli animali selvaggi a due passi da noi ed il più grande senso di libertà mai provato.

La misticità dell’India, questo pazzo paese capace di farsi odiare e di farti innamorare, dove è impossibile non farsi travolgere. Un momento davvero emozionante è stato assistere all’alba al rituale di migliaia di pellegrini che si bagnano nelle acque del fiume sacro Gange a Varanasi, tra canti e preghiere.

Infine potremmo parlare della vastità dell’America, i suoi immensi canyon, le sue affascinanti Highway e tutte le straordinarie città che almeno una volta ci è capitato di vedere in televisione.  

La verità è che abbiamo capito che il nostro posto nel mondo non lo troveremo mai in un luogo, è dentro noi stessi, è dove ci sentiamo felici. Oggi potrebbe essere a chilometri di distanza, domani vicino a casa.

 

Grazie a Serena e Rubens, per la loro disponibilità e per i loro consigli, per averci fatto scoprire la bellezza di questi fantastici paesi.

Vi ricordiamo che se volete maggiori informazioni su questo tema o volete contattare Serena e Rubens, vi lasciamo il link al loro blog qui.

Sei un viaggiatore? Vuoi vivere le stesse esperienze di Serena e Rubens?

Visita il sito!

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura?

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up