Racconti in valigia: “La cucina è calore, è famiglia”

Oggi il Panda ha il piacere di intervistare Francesca, esperta di cucina ed autrice del blog Breakfast at Tiffany’s, nel quale racconta ai suoi lettori delle sue esperienze, delle sue ricette e da preziosi consigli per chi deve organizzare una cena e vuole sorprendere i suoi ospiti

Ecco per voi la sua intervista:

 Ci racconti un pò di lei e di come nasce il suo blog

Mi chiamo Francesca Maria, vicentina classe 1984. Tanti mi definiscono una trottola… e chi sa mai perché?! Amo lo sport, la comunicazione digitale, la buona cucina e soprattutto i dolci casalinghi fatti in casa, anche se il mio piatto preferito è uno dei primi piatti più semplici della nostra cucina: gli spaghetti al pomodoro. 

L’apertura del mio blog Breakfast at Tiffany’s risale al lontano 2011, in un momento in cui non c’era ancora la consapevolezza di cosa volesse dire essere una blogger e se aprivi un blog lo facevi veramente con leggerezza e semplicità e senza chissà che pretese di successo. L’importante allora come oggi è saperlo fare con grande passione, dimostrando la nostra autenticità e i lati della nostra vita reale e normale. 

Cosa significa per lei la cucina? Come nasce l’ispirazione per un nuovo piatto? Crede che il viaggio possa divenire una fonte d’ispirazione?

Per me la cucina è calore, è famiglia. Le mie nonne erano strepitose in cucina e credo che molto di ciò che oggi conosco lo debba a loro.

Leggo, mi informo, prendo spunti, osservo, replico e modifico. A volte centro il bersaglio subito, altre volte pare che la ciambella non voglia proprio uscire con il buco. Le ispirazioni nascono così. Perciò sì, anche un viaggio può certamente diventare una fonte d’ispirazione straordinaria.

Crede che dalla cucina di un paese si possa dedurre qualcosa sulla sua cultura ed identità? C’è un paese  che la affascina particolarmente dal punto di vista culinario?

Penso, anzi son convinta che ogni Paese trasmetta la propria cultura anche attraverso la cucina e i sapori dei loro piatti caratteristici. Non ho un Paese in particolare che mi affascina dal punto di vista culinario. Credo che ogni luogo abbia qualcosa di speciale da portare in tavola, peculiarità diverse che vanno assaggiate e condivise.

Se il viaggio dovesse venire da lei, ovvero se dovesse ospitare dei turisti stranieri a cena, quali ricette preparerebbe loro per fargli assaporare il gusto della cucina italiana?

Farei loro assaporare il gusto della nostra cucina scegliendo i piatti tipici italiani più semplici: un piatto di pasta alla bolognese o un risotto alla milanese, come secondo un filetto di maiale con contorno di patate al forno, il caratteristico tiramisù oppure la sbrisolona o il macafame, dolce di origine contadina tipico della mia regione.

 

Le foto che avete visto sono state scattate proprio da lei!

Vi ricordiamo che, se volete contattare Francesca volete ispirazioni e consigli per la prossima cena, o volete seguire le sue avventure, potete trovare il suo sito  qui 

Sei un viaggiatore? Vuoi vivere le le stesse esperienze di Francesca?

Visita il sito!

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura?

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up