Racconti in valigia: In viaggio con Valeria, da Roma alle Terre Polari

Oggi abbiamo avuto il piacere di intervistare Valeria, autrice del blog Valeria Castiello dove racconta ai suoi lettori delle sue esperienze di viaggio! Siete curiosi di scoprire cosa ci ha raccontato a proposito delle Terre Polari??

Ecco per voi la sua intervista!

Parlami un po’ di te e del tuo blog

La mia attività di fotografa e blogger/scrittrice di viaggio non è il mio lavoro principale, ma mi rappresenta molto; non a caso il mio blog oggi porta il mio nome: valeriacastiello.com. Da aprile 2014 cerco di far conoscere posti ed aspetti poco noti, soprattutto del Nord Europa e delle Terre Polari. Il Nord mi appassiona a 360 gradi e in tutte le stagioni, dallo stile di vita alla musica, dall’architettura alla natura.  L’interesse per la natura si è sviluppato di pari passo con quello per l’architettura, dato che ho studiato anche progettazione sostenibile: mi affascinava capire come si vive e come si costruisce a latitudini estreme, dove spesso sono capaci di trovare soluzioni in simbiosi con l’ambiente; da lì ho preso il via avvicinandomi sempre più ai Poli e alla loro natura selvaggia e incontaminata. L’Artico prima – e l’Antartico poi – sono diventati un vero e proprio progetto di reportage: ho viaggiato più volte in Scandinavia e in Islanda (pubblicando anche una guida), e dalla Patagonia ho raggiunto l’Antartide, navigando nelle acque più agitate del mondo.

Più viaggio lontano, più mi riavvicino alle mie radici: quando sono a casa, faccio la guida turistica a Roma, lavoro che unisce il mio percorso da architetto alla mia passione per il travel storytelling.

Come nasce la tua passione per i viaggi?

Da piccola guardavo con interesse e ammirazione i viaggiatori, ma il mio momento è arrivato solo a 15 anni, quando ho avuto la fortuna di alloggiare un mese da una famiglia britannica e di girare il Regno Unito. Da lì ho capito che amavo alla follia fare nuove esperienze e scoprire culture diverse. Nello stesso viaggio ho messo piede ad Edimburgo, iniziando il mio battesimo con il Nord Europa.

Raccontami di un’esperienza che ti è piaciuta particolarmente  🙂

Pattinare sul Mar Baltico ghiacciato è stata una delle esperienze più emozionanti mai fatte. Oltre ai miei fedelissimi pattini, avevo con me un fischietto per chiedere aiuto nella desolata Lapponia, e dei punteruoli per aggrapparmi in caso di rottura del ghiaccio. Naturalmente prima di imbattermi in questa attività, ho consultato una guida locale che valutasse la fattibilità dell’avventura.

Qual è per te il significato di viaggio?

Il viaggio per me è “il piacere della scoperta”, citando un programma che amo. Che si tratti della città eterna o di terre ai confini del mondo, cerco sempre di non fermarmi in superficie e di scoprire aspetti insoliti.

Vi ricordo che le foto sono state scattate proprio da lei!

Ringraziamo ancora Valeria per i suoi racconti. Vi ricordiamo che se volete contattarla o seguirla nelle sue bellissime esperienze, potete trovare il suo blog qui

Sei un viaggiatore? Vuoi provare a viaggiare e vivere le stesse esperienze di Valeria?

Visita il sito!

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura?

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up