Racconti in valigia: i consigli di Fit in Hub

Assieme al Panda oggi abbiamo intervistato Francesca, la creatrice di Fit in Hub, che ci ha raccontato come si organizza con pasti ed allenamento quando viaggia. Ecco a voi la sua esperienza e i suoi consigli:

Raccontaci di te e di come nasce Fit

in Hub;

Ho sempre fatto sport. Ho iniziato come tante bambine con la danza classica, passando per il tennis finendo con fitness e palestra. Per la nascita del sito, però, è stato determinante il mio lavoro (ho lavorato per tanto tempo in una multinazionale del video advertising online) e il mio trasferimento a Miami (sempre per lavoro). Lì la vita ruota intorno al movimento, e avendo avuto la possibilità di vivere in un ambiente dove il benessere fisico fosse al primo posto e riscontrandone in prima persona gli effetti positivi di uno stile di vita diverso,  mi è sembrato quasi naturale condividere, in un sito, tutto quello che ha reso la mia vita migliore. Ovviamente il progetto non sarebbe stato possibile senza il supporto di alcuni amici stretti che mi hanno aiutato sia nella fase iniziale che nell’attuale produzione di articoli e video fortemente incentrati su fitness e alimentazione.

Aeroporti, viaggi lunghi e scali: come organizzare i pasti?

Ormai tutti gli aeroporti offrono delle opzioni piuttosto healthy dal punto di vista alimentare, e anche laddove sembrano non esserci opzioni, si tratta di dare delle priorità a scelte sane prima di tutto. Personalmente cerco comunque di portare sempre una barretta proteica con me. La reperibilità di fonti proteiche rimane sempre il più grosso problema. Quando mangio penso in primis ai macronutrienti ovvero carboidrati, proteine e grassi cercando di bilanciare il tutto quanto più possibile in base alle attività che mi aspettano durante la giornata. Se so che avrò davanti una giornata particolarmente statica con molte ore di areo e scali lunghi (come quando sono volata in Australia per 2 mesi) darò priorità alle proteine accompagnandole con insalata o verdure. Chiaramente bere acqua è un must.

Come gestire l’allenamento durante le vacanze al fine di non perdere la forma fisica acquisita?

Non sono una fan della corsa, quindi per me è un’opzione da escludere. Ci sono numerosi piccoli attrezzi che si possono portare in valigia, senza togliere spazio a scarpe e borse. Il TRX rimane la mia scelta principale in quanto mi permette di allenarmi a 360°. La seconda scelta è senz’altro la corda: salti singoli  (single under) o doppi salti (double under) permettono di bruciare molte calorie. Se proprio non ho spazio nella valigia per queste due opzioni, cerco di strutturare un mini workout di almeno 12 -15 minuti che include allenamento di gambe, addome e parte alta del corpo.

Come bilanciare il desiderio di assaggiare dei piatti locali quando si è all’estero con quello di mantenere la linea?

Ovviamente l’esperienza gastronomica è parte integrante di ogni viaggio degno di questo nome. Tendo ad assaggiare tutto, ho un palato molto curioso. Cerco di prestare attenzione alle porzioni o se proprio mi ritrovo davanti un piatto abbondante, cerco di applicare la regola delle 12-16 ore di digiuno prima di mangiare il pasto successivo. Questa strategia, per esperienza personale, è applicabile solo a cena, compensando il giorno successivo con il primo pasto della giornata a base proteica. Tutto questo può sembrare molto macchinoso e stancante, ma non lo è perché una volta presa l’abitudine diventa quasi una reazione istintiva.

 

Grazie ancora Francesca per averci dedicato il tuo tempo, i nostri lettori sanno ora che in valigia devono fare un piccolo spazio o per un TRX o per una corda! Se volete maggiori informazioni, video, consigli sia fitness che alimentari, vi lasciamo il link qui.

Sei un viaggiatore? Vuoi provare a viaggiare e vivere le stesse esperienze di  Francesca

Visita il sito!

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura? Contatta un operatore locale!

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up