Racconti in valigia: Expat a Nizza, alla ricerca di un futuro migliore

Iniziamo la settimana con Monica, l’autrice del blog Cagliari expat Nizza, nel quale racconta la sua storia da expat in Francia, e dà ai suoi lettori degli utili consigli sia per la vita, che per eventuali vacanze in questa città. Assieme a Monica abbiamo approfondito il tema dell’espatrio, delle difficoltà ma anche delle emozioni e della possibilità di scoprire nuovi luoghi e culture.

Ecco per voi le sue parole:

Raccontaci un pò di te e di come nasce Cagliari expat Nizza;

Cagliari expat Nizza nasce per aiutare altre persone che vorrebbero espatriare in Francia e non sanno da cosa partire per organizzarsi. Ho pensato dunque di mettere nero su bianco la mia esperienza, in modo che potesse aiutare chiunque con informazioni burocratiche e di vita quotidiana.

Cosa ti ha portata in Francia? Quali sono le principali differenze che hai riscontrato nello stile di vita francese rispetto a quello italiano?

Il motivo che mi ha spinta a partire è provare ad avere un futuro, cercando un lavoro e uno stile di vita migliore.

Lo stile di vita francese è completamente diverso da quello italiano, sia per quanto riguarda la difficoltà nel creare rapporti umani, sia per il modo di vivere. Una grande differenza è proprio data dal fatto che nella ricerca di lavoro non conta l’età, il sesso o lo stato civile della persona, ma conta realmente quello che si sa fare e al massimo le esperienze pregresse.

Inoltre si ha più consapevolezza nella scelta della strada da intraprendere perché si può scegliere di cambiare carriera se quella intrapresa non è ciò che si desidera, grazie ad un corso professionale, o proseguire nel proprio lavoro e migliorare facendo carriera.

Cosa ti ha affascinato della Francia, in particolare di Nizza? Quali sono state invece le principali barriere che hai dovuto affrontare?

Nizza è veramente bella! Mi ha affascinata il luogo in sé, pieno di posti meravigliosi da ammirare, parchi in cui fare passeggiate indimenticabili, panorami da sogno.

La barriera linguistica sicuramente è lo scoglio più difficile, ma anche la diffidenza della gente.

Che consigli daresti a chi sta per iniziare una esperienza come expat? Come ti ha cambiato personalmente questa esperienza?

A chi sta per iniziare questa esperienza consiglio anzitutto di studiare almeno le basi della lingua, in modo da essere già un passo avanti. Godetevi inoltre questa esperienza facendo tesoro di ogni cosa.

Mi ha cambiata perché ho comunque scoperto una cultura diversa dalla mia, ho aperto gli orizzonti capendo cosa vuol dire essere una persona immigrata. Ho scoperto che il mondo del lavoro può essere fatto anche di diritti oltre che doveri.

Grazie Monica per aver condiviso con noi la tua storia, per averci fatto vivere, attraverso i tuoi occhi e le tue esperienze, la vita da expat in Francia. Grazie anche per i preziosi consigli che ci hai dato, ne faremo tesoro!

Quindi, se volete avere maggiori informazioni su di lei, sulla vita in Francia, sulla sua esperienza da expat, o volete contattarla, vi lasciamo il link al suo sito qui.

Sei un viaggiatore? Vuoi vivere le stesse esperienze di Monica?

Visita il sito!

 

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura?

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up