Racconti in valigia: è tempo di essere Tarantini!

Elena, giornalista e autrice del sito  Tarantini Time ,, ci porta alla scoperta di questa perla italiana, la città di Taranto in Puglia. Questi sono i suoi conisigli per vivere al meglio l’esperienza tarantina:

Raccontaci un pò di te e di Tarantini Time;

Tarantini Time nasce come blog nel febbraio del 2014 con un motto: “È tempo di essere tarantini”.

Si presentava come un portale che avrebbe dovuto diffondere la tarantinità, ricette, tradizioni, luoghi, storie di popolo, cultura. La sua “creazione” rispondeva sostanzialmente a due esigenze: la mia passione per la scrittura che ho trasformato in un lavoro, infatti adesso sono una giornalista laureata in comunicazione e lavoro a Roma. Sono riuscita a trasformare un sogno in un mestiere. La seconda esigenza era quella di riscattare la città in cui sono cresciuta, evidenziando il bello, la nostra storia e le nostre radici. Negli anni io e Tarantini Time siamo cresciuti insieme. Sono diventata una giornalista e, considerata la media di pagine viste sul sito che spesso ha superato i 3 milioni in un mese, ho pensato che potesse essere anche un ottimo mezzo di informazione e, dunque, ho registrato la testata in tribunale.

Quello che ci contraddistingue è la puntualità, velocità e serietà: diamo spazio a tutti e non utilizzo mai la potenza mediatica del mio quotidiano per fini reconditi.

Quali ritieni siano le zone imperdibili da visitare a Taranto?

Taranto è di per sé imperdibile. Abbiamo un mare strepitoso, cultura e storia in ogni angolo. Un museo archeologico tra i più importanti e un borgo antico davvero suggestivo. Scelte politiche sbagliate hanno spesso penalizzato la città che, con la sua bellezza però, è sempre riuscita a risollevarsi.

Si pensi ad esempio al castello aragonese, meta turistica molto gettonata, il già menzionato museo archeologico o le bellezze che abbiamo nella provincia.

Puoi raccontarci qualcosa sul progetto ” reMar Piccolo: natura e tradizioni per rivivere il mar”?

Questo, ad esempio, è un progetto a cui abbiamo dato spazio sul quotidiano Tarantini Time. Un progetto, a nostro avviso, molto importante, finalizzato alla tutela e salvaguardia del Mar Piccolo, da sempre culla della mitilicoltura, attività tradizionale e simbolo di Taranto. La cozza tarantina da sempre rappresenta il fulcro della tarantinità. Rinomata in tutto il mondo, è stata da sempre allevata nel primo Seno del Mar Piccolo, attività successivamente vietata a causa delle vicissitudini di natura ambientale ben note a tutti.

Un progetto del genere che, pian piano sta prendendo piede, coadiuva esigenze di natura scientifica per quanto riguarda gli studi e la ricerca; esigenze di natura ambientale dal punto di vista della tutela del bacino e dell’ecosistema, nonché preservare le nostre tradizioni dal punto di vista dell’attività produttiva se pensiamo alla mitilicoltura, e dal punto di vista enogastronomico se pensiamo all’insuperabile bontà della cozza tarantina.

Molti dei nostri lettori sono anche sportivi, puoi consigliarci delle passeggiate panoramiche?

Passeggiate panoramiche a Taranto e nella sua provincia sicuramente non mancano.

Per gli sportivi “romantici” sicuramente consiglierei un salto sul nostro litorale con vista sulle magiche spiagge di Pulsano, Lizzano, fino a Campomarino di Maruggio.

Se invece ci si vuole immergere nel verde e concedersi anche un po’ di vista mare, senza alcuna ombra di dubbio, una passeggiata presso la pineta Cimino

Grazie Elena, sono sicura che molti di voi lettori ora staranno immaginando di essere già in vacanza in questa bellissima località. Per pmaggiori informazioni potete trovare il suo sito qui

Sei un viaggiatore? Vuoi provare a viaggiare e vivere le stesse esperienze di Elena?

Visita il sito!

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura? Contatta un operatore locale!

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up