Racconti in valigia: Due grandi amici, una passione smisurata: USA

Oggi il Panda inizia la settimana parlando di una destinazione meravigliosa: gli Stati Uniti! Abbiamo infatti intervistato Michele e Giacomo, autori del blog Dreaming USA, nel quale raccontano dei loro viaggi e dei loro progetti per il futuro organizzando viaggi negli Stati Uniti. Siete curiosi di scoprire cosa ci hanno detto?

Ecco a voi le loro parole:

Parlatemi un po’ di voi e di come nasce Dreaming USA

Michele: Mi occupo di Interior Design da oltre 20 anni ed ho sempre avuto, fin da bambino la passione per i viaggi, soprattutto quelli un po’ all’avventura. Ho visitato diversi luoghi di questo straordinario mondo ma il mio “timone virtuale” ha sempre puntato l’America… quell’America vista con gli occhi del viaggiatore e non del turista.

Dreaming USA nasce a Minorca nel 2018 ma è sempre stata dentro di me da molto tempo. Doveva solo esplodere al momento giusto. Forse la concomitanza con i miei 40 anni (nel 2020)? Può essere. Quel che è certo è che era già tutto scritto nella mia testa. Avevo bisogno solamente di 3 cose:

  1. il supporto della mia famiglia.

2: un viaggio che raccogliesse le mie tre grandi passioni: Stati Uniti, la musica “made in USA”, e il viaggiare on the road, zaino a spalla. Un approccio diverso nel modo di viaggiare.

3: un amico fidato con cui condividere questa passione.

Una volta che Giacomo ha letto i miei bozzetti di viaggio, letto i miei articoli …beh, il resto è nato tutto in modo molto naturale, spontaneo.

 

Giacomo: Sono un consulente SEO e Web Marketing professionista, blogger e appassionato di viaggi, soprattutto negli Stati Uniti. Fino ad ora ho visitato circa 15 stati USA e 3 canadesi e mi sono dato come obbiettivo quello di visitarli tutti (almeno quelli USA).

Dreaming USA è nato dal mio compagno di viaggio, Michele. È stato lui a progettare il viaggio fino al minimo dettaglio. Un viaggio incentrato sulla musica targata USA, senza farci mancare le parti naturalistiche e riguardanti i nativi americani. Un viaggio fuori dall’ordinario.

Come nasce la vostra passione per gli Stati Uniti?

Michele: Fin da bambino. Forse da quando mio nonno mi regalò 5 dollari che gli aveva spedito un suo amico dal Texas. C’è poi la componente serie TV anni ’80–’90. La musica. I paeseggi: la prima volta che ho visto lo stato dello Utah e dell’Arizona sono rimasto a bocca aperta. Mixando questi ingredienti, esce fuori il perchè di questa passione.

Giacomo: La mia passione nasce nel 2012, quando scelsi di passare il mio viaggio di nozze negli USA, tutto on the road. Facemmo prima la costa Est, partendo da Boston (Massachussets), poi virammo verso nord fino a Bar Harbor (Maine) per poi proseguire all’interno fino a Niagara Falls e Toronto. Poi prendemmo un aereo e da Las Vegas visitammo tutti i parchi più famosi dell’Ovest per finire a San Francisco dopo 23 giorni e 4500 km in auto. Un viaggio bellissimo. Da quel giorno, ho fatto altri 2 viaggi negli USA, prima in Alaska (2013) e poi nel Sud in un roadtrip da New Orleans a Miami (2014).

Se doveste consigliare un itinerario ai nostri lettori quale sarebbe?

Michele: Naturalmente quello di Dreaming USA!

Giacomo: Sicuramente quello che faremo nel 2020 con Dreaming USA! Toccheremo tutti i punti di interesse che riguardano la musica statunitense. Dalle origini del rock, del country fino al blues, partendo da Los Angeles e terminando a Nashville. Un viaggio fantastico!

Città preferita e perche?

Michele: Domanda difficile, quasi impossibile. Ognuna porta dentro di me, sentimenti, emozioni in egual misura. Su due piedi ti dico Los Angeles. Il mio sogno americano di bambino. Successivamente ho scoperto che è molto diversa da quel sogno… anche se rimane una megalopoli da segnare su qualsiasi itinerario.

Giacomo: Se mi dicessero “scegli dove vuoi passare il resto della tua vita”, sceglierei a mani basse Seaside (Florida), dov’è stato girato il film “The Truman Show” di Peter Weir con Jim Carrey protagonista. È una piccola cittadina affacciata sul mare cristallino del Golfo del Messico, nel Panhandle della Florida. Case in legno con le torrette, mare, poca gente, relax e 20 gradi d’inverno. Un sogno. Sono molto legato anche a Boston e New Orleans, due città agli antipodi in tutti i sensi, ma affascinanti.

 

Grazie Giacomo e Michele, con le vostre parole e le vostre foto ci avete fatto venire voglia di preparare la valigia e partire per gli Stati Uniti!

Quindi, se volete avere maggiori informazioni sul viaggio che faranno nel 2020 o volete solamente contattarli, vi lasciamo il link al loro sito qui.

Sei un viaggiatore? Vuoi vivere le stesse esperienze di Giacomo e Michele?

Visita il sito!

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura?

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up