Racconti in valigia: dalla Lituania al Garda, i consigli di una Travelmamma

Oggi il Panda ha deciso di dare spazio anche ai consigli per chi viaggia con un “baby on board”, ascoltiamo tutti i consigli di una travelmamma ad hoc: abbiamo intervistato Renata, autrice del blog Viaggiare con i bimbi che ci ha raccontato di sè, delle sue esperienze e delle sue idee sul mondo travel.

 

Siete curiosi? Ecco per voi la sua intervista:

 

Raccontami qualcosa su di te e su come nasce il tuo blog

Sono venuta in Italia nell’ormai lontano 2005, dopo aver finito gli studi di Scienze Politiche presso l’Università di Vilnius. Ho lavorato, studiato e vissuto a Genova per più di sette anni, il mio lavoro era legato moltissimo al mio paese, la Lituania, la cui impronta, sino ad oggi, è fortemente impressa su di me e sui miei figli, Thomas (quasi 6 anni) e Patrick (1 anno). A Genova ho lavorato presso il Consolato Onorario di Lituania, ero inoltre la presidente della Comunità lituana di Genova, nonché l’ideatrice della Scuola di lingua e cultura lituana per bambini, specializzandomi inoltre in Traduzione giuridica presso l’Università di Genova. Con la nascita del mio primogenito Thomas, ho capito che volevo rivoluzionare completamente la mia vita e ci siamo trasferiti, insieme a mio marito, sul Lago di Garda e questa è stata la scelta più giusta ed azzeccata che avremmo potuto prendere, sia per noi che per i miei figli. Adesso viviamo a Bardolino, sul Lago di Garda e, nonostante avessimo cambiato tutto di quello che era la nostra vita prima dei figli, il detto “a tiger doesnt’t change it’s stripes” è rimasto, soprattutto per quel che riguarda i viaggi. Non so perché, non so spiegarne il motivo, ma devo sempre avere un viaggio in programma. Questo mi fa stare meglio, mi ispira e mi fa sentire viva… Abbiamo cominciato (o meglio continuato, perché prima abbiamo viaggiato tanto insieme a mio marito) a viaggiare con Thomas da subito, sin dalla sua nascita praticamente, non perché volevamo insegnargli chi sa che cosa, ma perché il viaggio faceva parte integrante del nostro essere. Da qui nasce il mio blog Viaggiare con Bimbi. Non sono una vera blogger e mi imbarazzo quando qualcuno mi definisce tale. Non uso i social, per esempio. Mi intimidiscono e mi fanno sentire falsa e io voglio proteggere la mia famiglia e i miei ricordi (che per me sono sacri) da tutta le crudeltà e falsità dei social. Non dico che ho paura della critica, anzi, sono una persona a cui piace molto la critica costruttiva, perché solo così riesco a migliorarmi e crescere, sia nella vita privata che in quella lavorativa.  Vorrei costruire una barriera tra me e il mondo social, dal quale non potrò mai difendermi o tenerlo sotto controllo, perché a volte quest’ultimo può essere molto crudele. Io scrivo testi lunghissimi e noiosi e mi sento molto in imbarazzo per gli errori di scrittura che, naturalmente, non essendo italiana, faccio. Insomma, ci sono sicuramente blogger migliori di me, senza ombra di dubbio. Io sono piuttosto una blogger “vintage” 🙂 E nonostante ciò, ho delle statistiche molto soddisfacenti, ogni tanto mi arrivano delle lettere dai lettori che mi riempiono il cuore di gioia e mi fanno andare avanti. 

 

Hai mai avuto problemi a viaggiare con un “bimbo a bordo”? Come li hai risolti?

Ho avuto un sacco di problemi viaggiando con un “bimbo a bordo” e alcuni di questi non li ho mai risolti né credo che li risolverò mai 🙂 Le malattie, per esempio. Per noi è una maledizione, tutte le volte che dobbiamo partire, uno dei nostri figli si ammala. Oppure la mia pazienza, che subisce notevoli sbalzi in ogni viaggio e che comincio a perdere già facendo le valigie (momento per me terribile, odio farle!!). Ho imparato a gestire le malattie, annullare i viaggi se necessario, preparare le valigie perfette con poche cose perfettamente organizzate e, nonostante ciò, tutte le volte salta fuori qualcosa che mi fa dire “questo è l’ultimo viaggio che faccio, giuro!” 🙂 Poi si calmano le acque e mi metto di nuovo a monitorare i voli per una qualche nuova  destinazione. 

 

Quali consigli puoi fornire alle travelMamme come te?

Prima di tutto consiglierei di non riporre troppe illusioni o aspettative nel viaggio paradisiaco perfetto che si farà, soprattutto se siete alle prime armi e se i vostri figli sono molto piccoli. I vostri figli si comporteranno da tali anche in viaggio, in alcuni momenti anche molto peggio del solito direi. Quindi se partite con l’idea di fare una rilassante vacanzina, leggere tre libri in contemporanea, sfogliando nello stesso momento la vostra rivista preferita e sorseggiando un cocktail, molto probabilmente tornerete molto molto deluse. Dovete capire quale viaggio fa per voi, scegliere la meta che fa per voi e non pretendere dai vostri figli quello che non riescono fare nella vostra vita quotidiana. Un altro consiglio: assicurazione annullamento viaggio e assistenza medica, indispensabili! 

 

Qual è stata la meta che più ha entusiasmato tuo figlio?

Non so rispondere a questa domanda, perché non c’era una meta che è piaciuta più delle altre a Thomas (Patrick non fa ancora testo:), ma piuttosto le singole giornate o le attività che abbiamo fatto. La cosa più bella è che, a partire dai due anni circa, si ricorda TUTTI i viaggi che abbiamo fatto insieme e se gli chiedi “ti ricordi l’Olanda?”, lui ti racconterà nel dettaglio che cosa ha fatto e come. Ho capito negli anni che il viaggio perfetto non esiste. Ogni viaggio è una montagna russa, con alti e bassi. Inutile andare più lontano per sentirsi meglio, perché quello che fa differenza è il vostro stato d’animo o meglio lo stato d’animo di tutti i membri della famiglia e se siete in perfetta armonia tra voi, anche la gita fuori porta sarà il viaggio più bello che rimarrà per sempre impresso nei vostri cuori ed i quelli dei vostri figli.

 

Ringraziamo ancora Renata per questa bellissima intervista. Vi ricordiamo che potete trovare il blog  qui

Sei un viaggiatore? Vuoi provare a viaggiare e vivere le stesse esperienze di Renata?

 

Registrati subito!

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura?

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up