Racconti in valigia: Cosmesi Ecobio, in estate ed in vacanza!

Volete una pelle bella anche in estate? Non sapete come gestire la vostra beauty routine?

Oggi abbiamo intervistato Maria, appassionata di cosmesi naturale ed autrice del sito EcoBioCosmesi e Spignatto nel quale fornisce ai suoi lettori dei consigli utili e delle recensioni su prodotti cosmetici naturali di ogni tipo. Oggi ci darà dei consigli utili per mantenere sani e belli la nostra pelle ed i nostri capelli anche durante il periodo esitivo.

Ecco per voi i suoi consigli:

Ci racconti qualcosa su di lei e su come nasce il suo Blog

Mi chiamo Maria, ho 46 anni e sono una infermiera! La mia passione per la cosmesi ecobio è nata anni fa per caso, leggendo un articolo che parlava dei danni provocati da alcuni ingredienti cosmetici famosi e di uso comune, non ecobio ovviamente! La cosa mi colpì molto perché io ero una grande consumatrice di questi prodotti così decisi di approfondire l’argomento per saperne di più e iniziai a fare delle ricerche sul tema! Mi appassionai molto all’argomento e così iniziai a provare su me stessa prodotti ecobio, ovviamente notai subito la differenza, in senso positivo,  rispetto ai prodotti che utilizzavo in precedenza, sia sulla pelle che sui capelli! Entrambi erano rigenerati!!! Da quel momento decisi di utilizzare solo prodotti ecobio per la mia beauty routine ma non solo, iniziai a consigliare ad amiche colleghe e parenti l’utilizzo di cosmetici ecobio; loro seguirono il mio consiglio traendone molti benefici!! A quel tempo la cosmesi ecobio non era ancora molto conosciuta, come oggi, per cui le persone che conoscevo e che volevano saperne di più iniziarono a pormi tante domande e a chiedermi consigli su quali prodotti specifici utilizzare in base alle loro specifiche esigenze. Qualcuno mi consigliò addirittura di estendere queste informazioni a quanta più gente possibile e fu così che decisi di aprire il mio Blog EcoBioCosmesi e Spignatto.

Qual è la sua beauty routine in estate? Perché scegliere la cosmesi naturale/biologica?

Le esigenze della nostra pelle cambiano a seconda della stagionalità;  in estate è fondamentale seguire una corretta “beauty routine” facendo attenzione in particolar modo a favorire l’idratazione della pelle.

Questo perché, in estate, a causa delle alte temperature e della maggiore esposizione solare, il nostro corpo viene sottoposto ad una maggiore e costante perdita di liquidi, per questo motivo è fondamentale bere molta acqua e adottare tutti quegli accorgimenti atti a prevenire la disidratazione e la secchezza della pelle.

Una corretta beauty routine inoltre deve essere personalizzata in quanto deve tener conto di alcuni fattori come ad esempio la tipologia di pelle: pelle secca, pelle grassa, pelle normale, pelle mista; ed inoltre deve considerare le problematiche specifiche di ognuno di noi come ad esempio l’acne, la psoriasi, la mancanza di tono, la presenza di rughe, la presenza di macchie etc….

Quindi una corretta beauty routine non può essere generalizzata ma deve essere specifica per ciascun individuo in base alle proprie esigenze!

Stabilito questo vi parlo della mia beauty routine estiva, nello specifico della mia Morning Routine ovvero i trattamenti che effettuo sulla mia pelle la mattina; prima però voglio specificare che io ho una pelle normale che in estate tende ad essere un po’ secca, ho delle rughe non eccessivamente marcate e alcune macchie sul viso dovute ad una esposizione solare sbagliata in passato.

Il  primo step nella mia beauty routine consiste nell’andare a detergere il viso e, in estate, mi piace molto utilizzare detergenti in gel, preferibilmente a base di aloe dalle proprietà rinfrescanti e lenitive, perfetto per l’estate! In alternativa al detergente in gel utilizzo detergenti in mousse, cosa fondamentale è che siano molto delicati e non tirino la pelle!

Dopo la detersione, nel secondo step, applico un tonico; molti tendono a saltare questo passaggio che invece è fondamentale! Il tonico va ad eliminare tutte le tracce di detergente, ripulisce in profondità e ripristina il pH della nostra pelle! Per quanto riguarda il tonico io adoro utilizzare gli idrolati che vado a vaporizzare sul viso; in estate prediligo l’idrolato di menta dalle proprietà rinfrescanti ma anche tonificanti, decongestionanti e purificanti. In alternativa all’idrolato di menta, utilizzo l’idrolato di lavanda dal profumo paradisiaco; questo idrolato vanta proprietà calmanti, purificanti, rinfrescanti e stimolanti!

Nel terzo step utilizzo un prodotto derivato dalla skincare coreana “l’essence”. Trattasi di un “acqua” dalla consistenza a metà tra il tonico ed il siero; presenta una sinergia di principi attivi, estratti naturali e fermenti che vanno a conferire idratazione alla pelle e vanno a stimolare il rinnovamento cellulare; in pratica la formulazione leggera dell’essence, ma al contempo molto ricca di ingredienti attivi, penetra più facilmente nella pelle lasciandola compatta e luminosa.

L’utilizzo dell’essence contribuisce inoltre ad aumentare le difese naturali della pelle creando un effetto barriera; grazie alla sua consistenza acquosa e leggera, l’essence può essere usata anche su pelli grasse e oleose o impure; aiuta a rigenerare i pori e a rinfrescare la pelle arrossata e sensibile, prepara la pelle ai successivi trattamenti di bellezza potenziandone l’effetto, rende l’incarnato più idratato, levigato e rimpolpato. In commercio ne esistono diversi brand, basta scegliere quello più adatto alle specifiche esigenze!

Attualmente io sto utilizzando un essence costituita da idrolati biologici di fiordaliso, lavanda e camomilla, ottimi in questo periodo poiché svolgono un’azione lenitiva,  purificante e decongestionante, e da un’elevata concentrazione di acido ialuronico e vitamina C dall’elevato potere rimpolpante e illuminante.

La picchietto delicatamente su viso, collo e decolleté ed effettuo un leggero massaggio.

Nel quarto step applico una crema viso giorno; ho scelto una crema che mi permetta di effettuare un trattamento di bellezza che mira a conferire alla mia pelle una idratazione intensa e profonda e a svolgere un’azione rimpolpante e rivitalizzante e che, allo stesso tempo, vada a nutrire in profondità senza ungere. La crema viso che sto utilizzando attualmente è composta da estratti di orchidea reale e ninfea ed un mix di oli biologici pregiati che rafforzano la protezione naturale della pelle e ne stimolano la vitalità. L’acqua di rosa damascena e di hamamelis regalano una immediata sensazione di comfort e freschezza, inoltre garantiscono un’ottima base trucco; le cellule staminali di vite rossa, te verde e vitamina E invece forniscono una potente azione antiage e liftante. Tutte azioni di cui la mia tipologia di pelle ha bisogno!!

Cosa importante che voglio sottolineare è che la crema viso va applicata anche su collo e decolleté con movimenti circolari fino a completo assorbimento.

In una corretta beauty routine non può mancare il contorno occhi. La pelle del contorno occhi è molto sottile e delicata per cui deve essere trattata con estrema cura. Un buon contorno occhi dovrebbe essere delicato, anallergico e con principi attivi, nel mio caso, antirughe, rinfrescanti e sgonfianti in quanto, oltre ad avere problemi di rughe, ho anche problemi di borse. Il contorno occhi può essere in crema o in gel; personalmente in estate preferisco formulazioni in gel o in crema ma che non abbia una texture molto corposa. Il  contorno occhi deve essere picchiettato delicatamente dalla parte interna fino alla parte esterna dell’occhio procedendo verso lo zigomo; consiglio di effettuare questa operazione con il dito anulare poiché è il dito che esercita la giusta pressione sulla zona senza andarla a stressare troppo.

L’ultimo step della mia beauty routine, nello specifico la mia morning routine, è rappresentato dalla protezione solare. In estate dobbiamo preservare la bellezza della nostra pelle dai raggi solari poiché questi sono la principale causa del “photoaging” ovvero il deperimento e l’invecchiamento della pelle causato dai raggi UVA e UVB. Per questo motivo sarebbe utile applicare una protezione solare, anche in città e  soprattutto se la nostra crema viso non ha un fattore di protezione (SPF). Anche la protezione solare deve essere scelta in base al proprio tipo di pelle e io la consiglio anche a chi soffre di acne perché deve proteggere la propria pelle evitando che le cicatrici si scuriscano e diventino macchie.

Nella mia beauty routine del mattino questi step li effettuo tutti i giorni; a questi, un paio di volte a settimana e in base alle esigenze della mia pelle, aggiungo altri due step fondamentali ovvero l’esfoliazione e la maschera viso.

L’esfoliazione deve essere effettuata con prodotti specifici e non troppo aggressivi; con l’esfoliazione si va a pulire a fondo la pelle e a rimuovere tutte le cellule morte, inoltre promuove il rinnovamento cellulare, assottiglia i pori e permette alla pelle di assorbire meglio i trattamenti successivi.

Alla fase dell’esfoliazione faccio seguire l’applicazione di una maschera viso perché, come detto in precedenza, l’esfoliazione favorisce l’assorbimento dei principi attivi dei prodotti che andiamo ad applicare successivamente. Le maschere di bellezza sono utilizzate per andare a contrastare alcuni inestetismi cutanei localizzati sul viso e la loro applicazione regolare, almeno una volta a settimana, conferisce alla pelle un aspetto più giovanile e fresco. Le maschere viso sono costituite da un mix di principi attivi funzionali studiato per ottenere l’effetto estetico o simil – terapeutico desiderato; possiamo scegliere tra maschere rivitalizzanti, idratanti, purificanti, illuminanti, antiage, calmanti/disarrossanti, emollienti, schiarenti.

A me piace alternarle in modo tale da permettere alla mia pelle di usufruire dell’azione dei diversi principi attivi impiegati e assicurare un trattamento di bellezza completo che vada a rispettare le esigenze della mia pelle!

La mia beauty routine serale è pressoché uguale a prevede uno step in più ovvero lo struccaggio! Ovviamente evito l’applicazione della protezione solare.

La rimozione del make up è fondamentale poiché il trucco, a lungo andare e soprattutto se tenuto per lungo tempo sul viso, causa un invecchiamento precoce della pelle e può causare problemi estetici come acne, infiammazioni e punti neri. Per cui saltare la fase dello struccaggio può essere controproducente per la nostra pelle; la pelle non struccata non riesce a respirare, i pori si ostruiscono e si rischia di andare incontro all’insorgenza delle prime rughe o al peggiorare delle stesse. In estate preferisco utilizzare a tale scopo un acqua micellare che è un detergente trasversale in quanto si adatta a tutti i tipi di pelle, oppure un gel struccante che è un prodotto che deve essere risciacquato ed è ideale sia per il viso che per gli occhi.

Non ho citato i brand dei prodotti che utilizzo nella mia Beauty Skincare però voglio specificare che trattasi di prodotti esclusivamente naturali ed  ecobio!

Scegliere la cosmesi naturale e biologica è un atto di amore verso noi stessi e la nostra salute. I pericoli per la salute, legati all’ uso di ingredienti di derivazione petrolchimica,  sono dimostrati da studi scientifici; oltre a non conferire alcun beneficio alla nostra pelle, queste sostanze vanno ad occludere i pori impedendo alla stessa di traspirare con la conseguente comparsa dei punti neri.  I cosmetici ecobio sono costituiti da un mix di ingredienti e sostanze vegetali bioattive che possono garantire salute e benessere generale, inoltre, preferire la cosmesi ecobio aiuta anche l’ ambiente a disintossicarsi dall’ inquinamento. Un altro vantaggio della cosmesi ecobio e rappresentato dal fatto che la garanzia sulla qualità dei prodotti e data dalla presenza di certificazioni; la certificazione e un modo semplice e sicuro che ci permette di verificare che un cosmetico soddisfi alcuni requisiti. I cosmetici biologici hanno almeno una certificazione, le formule sono sottoposte a rigorosi controlli per valutare la concentrazione di attivi e la natura dei conservanti. Non meno importante è il fatto che i prodotti ecobio sono Cruelty Free ovvero non testati su animali.

Quali consigli darebbe (o quali delle sue ricette consiglierebbe!) alle nostre lettrici che desiderano proteggere la pelle ed i capelli durante una vacanza al mare?

In effetti sia i raggi solari che la salsedine dell’ acqua di mare, ma anche il cloro della piscina, inaridiscono i capelli rendendoli secchi, crespi e opachi; di conseguenza i capelli perdono la loro luminosità, colore e morbidezza. In estate se non facciamo attenzione rischiamo di ritrovarci con i capelli più fragili che tendono a spezzarsi o a formare le doppie punte.

È possibile proteggere i capelli dal sole applicando un olio vegetale protettivo soprattutto sulle punte; gli oli vanno a creare una barriera sul capello che lo proteggerà dalle aggressioni esterne come sole e salsedine. L’ olio va distribuito su tutti i capelli, in particolare sulle punte, rinnovando l’ applicazione se si trascorrono diverse ore in spiaggia. Tra i vari oli vegetali adatti a tale scopo consiglio l’ olio di cocco, l’ olio di argan, l’ olio di germe di grano, l’ olio di jojoba, l’ olio di mandorle dolci.

Si può pensare anche di creare uno spray bifasico per capelli da vaporizzare sul cuoio capelluto quando se ne sente la necessità; la ricetta è semplicissima basterà miscelare 50 ml di idrolato a 50 ml di olio vegetale a scelta; se non si ha a disposizione un idrolato lo si può sostituire con acqua demineralizzata ma in questo caso bisognerà inserire un conservante!!

Anche l’ aspetto dell’ idratazione e della nutrizione del capello non deve essere sottovalutata; consiglio di effettuare degli impacchi pre-shampoo con del gel di aloe alternato a burro di karitè o burro di mango.

Anche  la pelle deve essere assolutamente protetta in primis evitando l esposizione nelle ore centrali ed  utilizzando una buona protezione solare che deve essere scelta in base al proprio fototipo; poiché il sole, il caldo e la salsedine tendono a seccare molto la nostra pelle bisogna andare ad idratarla e a nutrirla  utilizzando un buon doposole che contenga oli vegetali e burri naturali come il burro di karitè o il burro di cacao oltre a sostanze antiossidanti e ad azione riparatrice e preventiva sull’ invecchiamento cellulare come la vitamina C ed E. Consiglio inoltre di effettuare, almeno una o due volte a settimana, uno scrub corpo che andrà ad eliminare le cellule morte e renderà l’ abbronzatura più uniforme e duratura.

Uno dei principali problemi per le donne in vacanza e rappresentato dalla cellulite, ci sono dei rimedi naturali che possono aiutare?

Tra i rimedi naturali che abbiamo a disposizione per combattere questo antiestetico problema consiglio l’ utilizzo di creme anticellulite a base di pepe rosa e caffeina che migliorano l’ elasticità e il turgore della pelle rendendola più compatta e liscia; anche le creme a base di ananas e centella risultano essere molto efficaci in tal senso! In alternativa alle creme ci sono gli oli anticellulite costituiti da estratti come ginko, edera, rusco e oli essenziali ….tutti ingredienti che svolgono un azione rassodante, stimolante e tonificante.

Consiglio di applicare sia le creme che gli oli anticellulite effettuando un massaggio con dei movimenti circolari procedendo dal basso verso l alto, insistendo sulle caviglie, retro ginocchio e interno coscia.

Anche gli scrub esfolianti, eseguiti almeno una volta a settimana, ci possono essere di grande aiuto perché oltre ad eliminare le cellule morte, stimolano la microcircolazione; è preferibile scegliere scrub ad azione meccanica contenenti polveri, noccioli macinati, sale e zucchero o cellulosa, guscio di mandorla micronizzato e sale integrale, arricchiti con estratti vegetali come estratto di edera, ginkgo, rosmarino e oli essenziali di lemongrass e menta, particolarmente adatti a riattivare il microcircolo, per un effetto levigante, tonificante e anticellulite. Fate attenzione però agli oli essenziali fotosensibilizzanti!!!

Bisogna dire però che la cellulite non va trattata solo in primavera, i trattamenti che combattono la cellulite dovrebbero essere effettuati costantemente durante l’ anno; inoltre, la cellulite non la si sconfigge solo con l’utilizzo di creme e oli ma bisogna adottare un sano stile di vita: alimentazione sana, attività fisica, eliminare alcool e fumo.

Grazie Maria  per averci dedicato il tuo tempo e per i tuoi preziosi consigli! Cari lettori, sapete ora cosa mettere nel vostro beauty case e, sopratutto, sapete che la scelta di cosmetici biologici e naturali apporta benefici non solo alla vostra bellezza, ma anche agli animali e all’ambiente.

Tutte le foto che avete visto in questa intervista sono tratte proprio dalle preparazioni cosmetiche di Maria!

Se volete maggiori informazioni, volete il suo aiuto o volete contattare Maria direttamente, vi lasciamo il link al suo sito qui
Sei un viaggiatore? Vuoi vivere le stesse esperienze di Maria?

Visita il sito!

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura?

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up