Racconti in valigia: Consigli per una travel mamma alla moda

Oggi il Panda ha il piacere di parlare con Simona, appassionata di moda per bambini e viaggi, che cerca sempre di unire le sue passioni e vivere esperienze indimenticabili. Oltre a dare libero sfogo alle proprie passioni, Simona è anche autrice del blog Fiammisday nel quale racconta dà preziosi consigli di stile. Siete curiosi di scoprire cosa ci ha raccontato?

Ecco a voi le sue parole:

Raccontami qualcosa di te e come nasce l’idea del tuo blog

Fiammisday, il mio bog, che è anche il mio secondo figlio, è stato ideato da me diversi anni fa. Da me che sono una donna, una mamma, una commercialista, una blogger, appunto, una “scrittrice”, e una sognatrice.

Nato per gioco, Fiammisday prende vita inizialmente solamente sul social network “Instagram” in una serata di Maggio del 2012.

Nasce con l’idea, nuova per quel momento, di pubblicare, ogni giorno, foto dell’outfit di mia figlia Fiammetta, che allora aveva due anni, e di descriverne mood e brands.

La novità non sta nel modo di pubblicare o di descrivere look e trends, ma nel fatto che di moda bambini, e solo di quello, si stava parlando.

Il riscontro fu quasi immediato, specialmente dall’estero e da paesi come l’Arabia Saudita o la Francia.

Dopo una settimana di foto scattate di nascosto per la paura di non essere capita o di non trovare approvazione, in un omento nel quale fare la commercialista era la mia occupazione principale, decido di aprire il blog.

Era il 12 Maggio 2012 e il nome Fiammisday mi è venuto in un attimo. Il giorno di Fiammetta, o, anche, Fiammetta che rappresenta il giorno, l’amore, la sua luce.

Tornassi indietro? Lo cambierei di sicuro… 😉

Un giorno dopo l’atro, day 7, day 8, day 100, day 700….senza mai saltarne uno, un outfit dopo l’altro, sempre diversi, sempre in tema con le stagioni, con le occasioni, con i Must have.

Arrivano quasi subito le prime mail, i primi apprezzamenti e le prime richieste di post scritti in collaborazione.

Piccoli e grandi marchi iniziano ad appezzare Fiammisday e il modo di scrivere sempre tenero e dalla parte dei bambini.

Arriva poi la Tv, le interviste importanti, il Parlamento, le uscite sui giornali, Vogue Bambini, l’intervento allo I.U.L.M., il libro.

Oggi Fiammisday.com è un magazine, un punto di riferimento per molte mamme che hanno voglia di divertirsi con la moda, di vedere le novità, gli abbinamenti, i colori di questo meraviglioso mondo.

Il Gruppo Facebook “Come Vestire i Bambini”, che ho creato nel 2015, aiuta a trovare consigli, idee, nuovi brand.

Dall’inverno 2018 ho anche creato una collezione MINI ME, fenomeno del quale sono stata portavoce in TV, che si chiama Es’givien MINI by Simona Mazzei e che son orgogliosa di vedere già in molti negozi italiani.

Eccola qui in caso qualcuno avesse voglia di vedere qualcosa: La mia collezione

 

 

 

 

 

 

 

La moda per bambini segue lingue della moda adulti o parla due lingue differenti?

Fino a qualche tempo fa la moda bambini parlava una sua lingua ufficiale e molto personale. Lo stile era riconoscibile ed identificabile, l’offerta portava in poche direzioni che, alla fine, si riconducevano a capi creati solo per i bambini

Da qualche stagione, invece, grazie all’avvento del MINI ME, al fatto che i bambini sono sempre più partecipi delle scelte dei lori look (tu pensa che io sono stata vestita da mia madre fino all’età di 14 anni) e al netto cambiamento in fatto di colori e tagli, la moda bambino parla sempre più intimamente con la moda degli adulti.

E’ sempre più frequente, infatti, che le mamme cerchino dettagli nell’abbigliamento dei loro bambini che ricordino una moda “da grandi”, sia nei colori, che nelle forme.

Il nero, l’oversize, le gonne lunghe, le borsette, le giacche strutturate, i papillon, i pantaloni dal taglio sartoriale, appaiono oggi nell’armadio di molti dei nostri bambini.

 

Cosa non deve mancare nel bagaglio di una mamma per essere sempre cool, ma allo stesso modo comoda?

Un paio di sneakers alla moda e un blazer. Meglio se nero e con dettagli smoking. Si può davvero andare ovunque vestite così e rimanere comode dalla mattina alla sera.

 

Quale cultura ti affascina di più da un punto di vista fashion?

Mi piace tantissimo la moda nordica. Del Nord Europa intendo. Una moda basica, semplice, pulita, ma mai scontata e super originale. Apprezzo particolarmente proprio l’offerta unilaterale ed intelligente che molti brand nord europei propongono vestendo allo stesso modo maschietti e femminucce.

Parlo del “no gender”, argomento molto caldo sul quale ho scritto anche diversi articoli. Eccone uno che è piaciuto particolarmente  Gender Free

Credo che sia qualcosa su cui, almeno, porre cinque minuti di riflessione.

Io l’ho fatto.

Grazie Simona, con le tue parole e le tue foto ci hai fatto venire voglia di preparare la valigia e partire!

Quindi, se volete avere maggiori informazioni su di lei o volete contattarla, vi lasciamo il link al suo sito qui.

Inoltre vi lasciamo i link ai suoi profili social:

IG: @Fiammisday

FB: Fiammisday

Gruppo FB: Come vestire i bambini

Sei un viaggiatore? Vuoi vivere le stesse esperienze di Simona?

Visita il sito!

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura?

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up