Racconti in valigia: Consigli beauty per un viaggio in Oman

Se anche voi siete in crisi quando dovete preparare il beauty per le vacanze, ma volete comunque proteggere la vostra pelle e la vostra chioma, questa intervista fa per voi: abbiamo infatti parlato con Benedetta, appassionata di cosmesi ed autrice del sito Benedetta Rossi nel quale fornisce ai suoi lettori dei consigli utili per la beauty routine. Oggi ci affideremo a lei per dei consigli pratici per proteggere la nostra pelle e la nostra chioma in Oman!

Ecco per voi  i suoi consigli:

Raccontami qualcosa su di te e su come nasce il tuo blog

Ho iniziato a lavorare come modella a 14 anni e dopo tanti anni nel settore della moda, volevo cambiare trasformando le altre mie grandi passioni in un lavoro. Ho sempre amato viaggiare e da donna sono molto curiosa ed attenta alle novità beauty. Da qui l’idea del blog che è nata circa 6 anni fa e si è concretizzata qualche mese dopo!

Abbiamo letto che hai visitato l’Oman, da dove nasce l’idea di visitare questo luogo?

La possibilità di visitare l’Oman mi è stata data dall’Ente del turismo dell’Oman e l’ho colta al volo!

Era da tempo che questa destinazione era nella mia wish-list. Si tratta di un paese suggestivo, ricco di tradizioni ma anche estremamente aperto al rinnovamento. E’ super sicuro, tollerante ed offre la possibilità di visitare zone naturalistiche ancora incontaminate.

Come possiamo proteggere la pelle e i capelli dal clima tropicale di questa meta?

Assolutamente uno shampoo delicato nutritivo ed un balsamo capelli rigenerante. In aggiunta consiglio un olio secco protettivo da applicare sui capelli quando si visita il deserto o altre zone del paese con condizioni climatiche “estreme” e sicuramente diverse da quelle a cui siamo abituati.

Consigli su cosa deve assolutamente essere presente nella valigia di una viaggiatrice diretta in Oman?

In valigia consiglio di portare abiti leggeri e multifunzionali. I kaftani sono sempre molto utili e possono essere utilizzati sia come abito che all’occorrenza come copricapo. Non deve mancare un abito lungo (che copra completamente le gambe) ed una pashmina da utilizzare per proteggersi dall’aria condizionata quando si entra nei luoghi chiusi.Quando si visitano le moschee, alle donne è richiesto di coprire la testa e le braccia quindi la pashmina può essere utile anche indossata come velo.

Ora non mi resta che augurarvi buon viaggio!

 

Grazie Benedetta per averci dedicato il tuo tempo e per i tuoi preziosi consigli!

Tutte le foto che avete visto in questa intervista sono tratte proprio dal blog di Benedetta!

Se volete maggiori informazioni, volete il suo aiuto o volete contattare Benedetta direttamente, vi lasciamo il link al suo sito qui
Sei un viaggiatore? Vuoi vivere le stesse esperienze di Benedetta?

Visita il sito!

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura?

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up