Racconti in valigia: Annalisa, insofferente alla routine e alla sedentarietà

Oggi il Panda ha il piacere di intervistare Annalisa, autrice del blog Art of traveling che ci ha raccontato di sè e delle sue esperienze di viaggio!

Siete curiosi di sentire cosa ha da dirci Annalisa?

Ecco a voi la sua intervista:

Raccontami qualcosa su di te e su come nasce il tuo blog

Sono Annalisa, sono toscana, sono architetto e ho sempre avuto una grande voglia di partire e cercare arte, intesa nel suo significato più ampio. Appena conosciuti, con Manilo, abbiamo unito il suo desiderio di fare fotografie, con il mio di viaggiare. Il destino ha voluto che anche i nostri figli siano arrivati viaggiando, la prima dalla Bolivia e il secondo dal Vietnam, così nei momenti di pausa, ho iniziato a raccogliere e descrivere tutte le nostre esperienze. Pian piano, ci siamo resi conto che era bello condividere con altri le nostre conoscenze, così abbiamo creato il nostro blog di viaggi, fra arte, curiosità e fotografia.

Come nasce la tua passione per i viaggi?

Fin da piccola, in famiglia, sono sempre stata quella più insofferente alla routine e alla sedentarietà. I miei genitori non erano grandi viaggiatori, ma amanti dell’arte si. Così crescendo, mentre studiavo, già mi preparavo gli itinerari e le piccole/grandi curiosità da cercare, appena avessi potuto farlo.

Qual è stata la cultura che più ti ha affascinato viaggiando?

Le culture che più ci hanno affascinato sono quelle che abbiamo conosciuto meglio. Quella boliviana, dove siamo rimasti due mesi e quella vietnamita, dove siamo rimasti un mese e mezzo circa. Avendo vissuto varie settimane, ospiti degli abitanti del posto, abbiamo potuto conoscere  nel profondo le loro attitudini e tradizioni, non da turisti.

In entrambe le culture spicca il profondo attaccamento alla terra e alle loro usanze, con una condivisione e un’accoglienza che per noi purtroppo è ormai sconosciuta.

Dal punto di vista artistico quale paese ti ha colpito maggiormente?

Sinceramente è difficile scegliere il Paese che ci ha colpito, abbiamo amato ogni luogo nella sua diversità. Comunque l’Egitto, ci ha particolarmente impressionato, perchè non ci sono musei con dentro opere d’arte, è tutto il Paese un museo a cielo aperto. Un  luogo misterioso, magico e senza tempo …meraviglioso!

Le immagini che avete visto sono tratte direttamente dalle esperienze di Annalisa, presenti nel suo blog!!!

Ringraziamo ancora Annalisa per questa bellissima intervista. Se volete più informazioni utili sulle sue avventure, le potrete trovare nel suo blog qui!

Sei un viaggiatore? Vuoi provare a viaggiare e vivere le stesse esperienze di Annalisa?

Registrati subito!

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Come funziona Rolling Pandas?

req

Crea il tuo viaggio

  • Viaggia in tutto il mondo
  • Scopri 1000+ tour organizzati
  • Più di 200 partner scelti con cura
prev

Ricevi il preventivo

  • Manda la tua richiesta senza impegno
  • Ricevi il preventivo da un esperto locale
  • Prenota con un clic
go

Parti in sicurezza

  • Piattaforma per pagamenti sicuri
  • Utilizzato da centinaia di viaggiatori
  • Opzioni di pagamento flessibili

Vuoi fare un viaggio su misura?

mood_bad
  • Non ci sono commenti
  • chat
    Aggiungi un commento
    keyboard_arrow_up